02 marzo 2008

IL FRANCIAIS DELLE CENTRALI

Venerdì sera, la società “la grande stufa s.r.l.” dopo 2 ore di autocomplimenti e sorrisi, ha comunicato tutta la sua efficienza a prescindere da chi e che cosa. Apprendere che il cantiere inizierà i primi di maggio con gli sbancamenti di inizio lavori, è stato un vero shock. È stata la conferma sconcertante che ne “il sondaggio” (se vogliamo chiamarlo così), ne un ridicolo numero di adesioni, aveva importanza. La ferma volontà dell’amministrazione comunale era unicamente quella di realizzare la centrale a biomassa per la produzione di energia elettrica. Il teleriscaldamento, a questo punto, appare come un’attività secondaria. Il vero obbiettivo è produrre energia elettrica bruciando legna. Questa è vera tecnologia arretrata. Il comune e la sua società, sta imponendo un servizio che sarà utile solo a se stesso e alla sua società s.r.l. Lo dicono i numeri. Nessuna società al mondo potrebbe investendo 15 milioni di € e pensare di iniziare un’attività con un pacchetto clienti di 80 misere adesioni contro 2.542 famiglie, (3,5% della popolazione). Neppure se queste 80 utenze fossero tutte nella prima via che sarà servita dal teleriscaldamento. Non potrebbe neppure pensarlo, a meno che, questa società non abbia un’attività primaria redditizia! LA PRODUZIONE e la VENDITA di energia elettrica. Ho gridato il mio disgusto, e la mia rabbia per queste persone che incuranti delle emissioni che andranno a gravare la nostra salute, parlavano di ecologia e di rispetto della natura. Questa macchina inarrestabile e spinta ed alimentata da un carburante incredibile: 15 milioni €, e forse anche di più. E’ il momento del franciais della centrale a biomassa. Il sistema è collaudato, stessa brossure, con lo stesso ometto … stessi disegni stesse foto. E così nascono dispensatori di cancri, ovunque, con la benedizione della regione che finanzia. Il denaro che gira è tanto; è dannosamente tanto, e fa gola ai golosi. Villa Guardia non ha bisogno del teleriscaldamento, quei pochi camini che si chiuderanno saranno un soffio in confronto alla ciminiera che soffierà ceneri e veleni, per produrre elettricità. Villa Guardia sarà devastata dai cantieri stradali, che (anche a detta dell’Ing.) purtroppo sai quando si aprono, ma non quando sì chiudono. Ci saranno per forza di cose modifiche alla viabilità. La posa dei tubi è una posa importante, non è il tubetto del gas in polietilene, sono tubi in acciaio coibentati, da 400 mm, più la guaina esterna PE da 315/560 mm più isolante 5,0/6,3 mm, sono tubi grandi. In questo caso, il volere e gli interessi economici di un numero minoritario di persone, ha avuto la meglio e obbligherà la maggioranza al proprio volere. Infondo, milioni di € sono sempre una buona motivazione, e noi, tutti insieme ci respireremo i loro guadagni. Il risparmino del teleriscaldamento di pochi, sarà purgato con i costi di sanità da tutti. In ultimo, lo possiamo dire che sorrisi e lusinghe non sempre sono sinonimo di buone intenzioni? RELAZIONE CONSEGNATA RELAZIONE MONTANARI LUINO CASTEL FIORENTINO LIGURIA BIOMASSA A 1000 KM DI DISTANZA RINGRAZIAMENTI

3 commenti:

valerio ha detto...

Io vorrei solo dire che nel 99 c'è una delibera che dice che le centrali biomassa possono bruciare anche sostanze inorganiche poi ci sono questi famosi cip6 che finanziano queste centrali.Vorrei gentilmente l'indirizzo e-mail del sindaco di villa guardia.Saluti valerio da Nizza Francia

Anonimo ha detto...

Fino aquando i politici guarderanno le loro taschee non linteresse della salute dei cittadinisi dice che il popolo e sovrano ma quando? Ci sono altenative che danno meno impatto anbientale e meno nocivi per il cittadino non riesca a capire il perche sta gente non valutano queste fonti di energia pulita. COMUNQUE VAI AVANTI A DENUNCIARE QUESTI OPPRUSI CHE A DANNO NOSTRO VENGONO FATTI IO SONO CON TE. Carlo da cremona

Anonimo ha detto...

quello che stavo cercando, grazie