10 settembre 2008

PRECISAZIONE!

RIPORTO IL COMMENTO N.3 DEL POST PRECEDENTE ... per commentarlo. "ho letto l'articolo inglese riguardante i 'politici fascisti' che hai pubblicato.. il ministro della difesa nel suo intervento dell'8 settembre a ricordato i soldati della nembo che soggettivamente si disunirono dalle forze della Repubblica di Salo per combattere al fianco degli alleati... come al solito gli inglesi non capiscono un cazzo e ancora di meno i comunisti che strumentalizzano dichiarazioni fatte da chi governa e governera per molti anni quel paese chiamato italia." RISPOSTA:
Tengo a precisare che io non sono responsabile degli articoli pubblicati in “ITALIANI ALL’ESTERO”. Io non pubblico, collego al sito suddetto. Questo sito vuole essere una panoramica della stampa internazionale che, a mio avviso, ci piaccia o no, rende l’idea di come il nostro paese è percepito e raccontato dalla stampa straniera. La grande contraddizione sta nel fatto che l’informazione nazionale lascia ad intendere che il nostro paese abbia un’ottima reputazione nel resto del mondo.La realtà invece, è opposta.

Spesso siamo derisi e ridicolizzati per questo o quel motivo.

Facciamocene una ragione, siamo il 3 mondo dell’Europa.

Lo storico e i personaggi politici italiani, nel loro dire e fare, alimentano ulteriormente la cattiva immagine italiana. Che gli inglesi capiscano o non capiscano, poco importa. Infondo, neppure noi sappiamo moltissimo dei loro trascorsi, però, la nostra stampa, ha spesso giudicato e denigrato.Un’altra cosa, ogni politico strumentalizza a suo uso e consumo. Da sinistra a destra usano le stesse strategie. L’Italia è il paese della polemica da portinaia, del dito alzato, della chiamata ai fucili, delle cordate convenienti … dalle nomine da prestazione sessuali, dalle ministre laureate a tempo zero in Calabria. Se ne potrebbe raccontare mille. Fermiamoci qui … e poi pretendiamo che parlino bene di noi!

Sì, c’è proprio da essere contenti di questo governo. La prossima ministra sarà selezionata, a gentil RICHIESTA, direttamente dalla casa del GRANDE FRATELLO!

3 commenti:

valerio ha detto...

Come collaboratore del sito italia dalle estero mi sento dovere di rispondere,per prima cosa noi facciamo la traduzione degli articoli della stampa estera,e riportiamo articoli che parlano della nostra Italia,dire che gli inglesi non capiscono niente lo penserei due volte,nel parlamento inglese non ci sono persone condannate in via definitiva,non ci sono persone che hanno fatto parte della P2,non ci sono persone che hanno rapporti con la criminalità e non c'è un primo ministro che possiede giornali e tv e non c'è una sinistra che non ha fatto niente in questi ultimi 15 anni,siamo il terzo mondo....brava saby avanti sempre cosi.WWW.italiadallestero.info

Anonimo ha detto...

HAI RAGIONE VALERIO..IN INGHILTERRA CI SONO PERSONE PER BENE..GENTE ONESTA..SI VEDE CHE MOLTO PROBABILNENTE NON CONOSCI NEANCHE UN PO LA POLITICA INTERNA CHE ADOTTANO I TUOI PARLAMENTARI TRASPARENTI D'OLTREMANICA..GLI STESSI CHE HANNO COMMESSO ATROCITA AI DANNI DI INDIPENDENTISTI SCOZZESI ED IRLANDESI..GLISTESSI CHE HANNO INSABBIATO eVENTI COME BLOODY SUNDAY, GLI STESSI CHE NEGANO TUTT'OGGI DI AVER APPOGGIATO I LEALISTI DELL'ULSTER NELLE LORO AZIONI CRIMINALI CONTRO I CATTOLICI DELL'IRLANDA DEL NORD..DA BRAVO ITALIANO TI RITROVI AD ELOGIARE UN POPOLO CHE PER CONTO MIO NON MERITA ALCUN RISPETTO,FORSE PER TE è DIVERSO..MOLTO PROBABILMENTE PAGHERESTI PER DIVENTARE UNO SCHIAVO DELLA CORONA INGLESE

valerio ha detto...

pagare per diventare uno schiavo della corana inglese non ci penso proprio,però preferisco i parlamenti dei paesi del nord europa regno unito compreso che avranno anche i loro segreti ma comunque restono diversi dai nostri per rispetto e senso di civico nel rispetto del proprio popolo che l'ha eletto.possiamo scrivere un libro sui nostri parlamentari 26 condannati in via definitiva,oltre 70 con problemi di giustizia,ci hanno tolto anche la preferanza a tanta altre cose........sembre il terzo mondo rimaniamo le fragole sono mature le fragole sono mature... Valerio da Nizza Francia