15 febbraio 2009

LA PIANA DI BRUGO E' A RISCHIO ...

Cito dalla missiva protocollata: “ dobbiamo rilevare, con rammarico, che, nonostante i promotori siano lusingati dal numero di adesioni, Il Comune di V. G. ha dato il via al progetto senza alcun tipo di consultazione con la popolazione.” Sono molto contenta che la minoranza finalmente RILEVA CON RAMMARICO un po’ di cose. BUON GIORNO MINORANZA … Ci siete anche voi???? Ma dove eravate? Divertente leggere delle vostre preoccupazioni in merito alla bellissima piana di Brugo “area nota per il suo raro ed elevato pregio ambientale, considerata un vero e proprio anfiteatro naturale” … Prima c’era una cava di estrazione ora una discarica di materiale di risulta da cantiere … dove scarica mezza Como!!!! C’è sepolto l’impossibile in quei terreni. Quindi, adesso si accorgono delle meraviglie della piana. Sentono il dovere di invitare il sindaco ad evitare un deturpamento ambientale certo, valutando l’opportunità di REALIZZARE L’OPERA IN UN AREA Più DISTANTE DALL’ANFITEATRO NATURALE DELLA P. di Brugo… ecc. ecc … insomma per la serie passi che inquina, però è brutta da vedere … la puoi fare più lontano ???? BELLI CHE SIETE! Quanto basta per non schiacciare troppo i piedi e creare qualche consenso. Minoranza, così NON ANDATE DA NESSUNA PARTE. Siete in ritardo di almeno un 1 anno e mezzo. Non ci si improvvisa ambientalisti a caso, ad temporem. La questione o la senti dentro oppure … fa tanto opportunismo e campagna elettorale. Una domanda alla Nuova lista civica con dolcevita nero (clikka) “Progetto V.G. per VOI” … se per sbaglio finite per governare questo comune, cosa fate con la grande stufa? Uscite dalla società s.r.l.? Vi limitate a realizzare l’opera PIU’ DISTANTE??? Questo gruppo è troppo avanti, si è FINALMENTE Accorto CHE LA GRANDE STUFA DISTRUGGE IL VERDE!! E' così avanti che, si è superato e anche lasciato in dietro! Per questo il ritardo di almeno un anno!

Nessun commento: