21 giugno 2010

TAORMINA: "BERLUSCONI? SCEGLIE SCHIAVI E SERVI"

Roma, 13-05-2010
"Berlusconi? Sceglie schiavi e servi, non persone: sono tutte marionette". Cosi' Carlo Taormina, ex legale di Berlusconi, e gia' parlamentare ex azzurro in una intervista a Left. "Rifletto spesso per capire la ragione per la quale con me c'e' stato un atteggiamento diverso. Ho sempre ragionato con la testa mia e questo non e' un pregio per Berlusconi", ha aggiunto Taormina spiegando il perche' del divorzio dal partito di Berlusconi. "Non sono mancate le occasioni nelle quali ho fatto notare quello che non andava soprattutto dal punto di vista della moralita' e dell'onesta'. Berlusconi e' una persona di assoluta distanza da problemi di corruttela per quello che riguarda lo svolgimento dell'attivita' politica. Pero' il suo grande difetto e' di avere scelto le persone in base a criteri assolutamente gratuiti e che si basano sul fatto che essenzialmente si tratta di schiavi e di servi piuttosto che di persone. Non va oltre nella valutazione delle propensione, delle capacita', delle tendenze, dell'onesta' degli individui. Onesti, non onesti, basta che siano al suo servizio". "Se si parte dal presupposto che questo sia un partito - afferma ancora Taormina - si sbaglia tutto. Questo non e' un partito. E' un centro di diffusione di programmi, di obiettivi che ruota sempre e soltanto intorno alla persona di Berlusconi. Quando si parla di Tremonti come dell'unico personaggio che in qualche modo sarebbe in grado di contrastarlo, di parlargli alla pari, si sbaglia. Anche Tremonti fa esattamente quello che vuole Berlusconi, perche' non esiste che qualcuno faccia cio' che Berlusconi non vuole. Questo e' il problema di fondo. Non conta niente nessuno. Sono tutti delle marionette".

Nessun commento: