04 aprile 2011

EDILIZIA COMASCA. IL BIGLIETTO DA VISITA BERLUSCONIANO

Como - Villa Oleandra di George Clooney
Di Sabina Barca
COMO – alcuni Architetti comaschi, hanno registrato una antipatica reazione di alcuni clienti stranieri che, hanno acquistato abitazioni sul lago di Como. Si lamentano dei tempi delle pratiche edilizie. Trovano inspiegabile che i progetti, talune volte non passano in Commissione del Paesaggio. È così inaccettabile che candidamente chiedono: “voglio pagare il tecnico di questo comune per far passare più velocemente la mia pratica”. Naturalmente con garbo gli viene spiegato che in Italia è illegale, perchè sarebbe corruzione. Ma la risposta, è sempre la stessa: “ma cosa dice? In Italia avete Berlusconi!”
Non è una leggenda metropolitana. Purtroppo capita spesso. Il luogo comune che il nostro paese sia irrispettoso di regole, e oltre i nostri confini. e' ormai un dato acquisito dalla Russia all'America.

Sul lago di Como, molti inglesi, americani, tedeschi e russi acquistano casa. Sono ville di prestigio che si adoperano a ristrutturare a piacere. Il recupero edilizio di pregio, per utenze miliardarie.

Sono contenti i tecnici che possono vantare clienti danarosi con appalti a lungo termine. Con la crisi del settore è tutta manna dal cielo. Far comprendere allo “straniero” committente, le NTA (Norme Tecniche Attuative) la LR n.12, la 380, e le tempistiche istruttorie di una pratica edilizia depositata in comune, è un'impresa immane.
Però purtroppo, quel biglietto da visita berlusconiano, è deleterio. Complica ulteriormente la questione. La richiesta di corruzione è imbarazzante da incassare per ogni addetto ai lavori.
La risposta deve essere cordiale e ferma: “mi dispiace lei ha appena chiesto una cosa assolutamente non fattibile”. In effetti trattasi di corruzione.
Si dice che il cliente ha sempre ragione. Ma non è sempre così.
Il signor “ma cosa dice? In Italia avete Berlusconi!” guarda basito il suo interlocutore e senza rispondere, fissandolo a occhi spalancati, pensa: “ma guarda un po, mi è capitato l'unico pirla che rispetta le leggi in Italia!”.

PUBBLICATO DA AGORAVOX.IT


Licenza Creative Commons
This opera is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 2.5 Italia License.
OkNotizie

Nessun commento: