07 luglio 2011

Manovra fiscale. Tremonti, la tranvata finanziaria e fuori onda per Brunetta (VIDEO)

 
Questa volta ha proprio ragione!

Di Sabina Barca
Più che una manovra finanziaria (VEDI) è una tranvata. Rifilato il solito cetriolo di quattro-monti.
68 miliardi di euro inclusa la delega fiscale di 15 milioni di euro. l'Italia ringrazia! Sono mistiche le spiegazioni di quattro-monti. Hanno sempre qualcosa di trascendentale: “20 20, 20 e 40 dopo vi diamo il pps così lo potete studiare”. Più che studiare bisogna tradurre (VEDI).
La traduzione risulta la solita: “PAGANO I SOLITI SFIGATI”.

La patrimoniale contro mano
L'Italiano è un risparmiatore. Malgrado i politici scialacquoni, è parsimonioso e responsabile. Grazie ai piccoli risparmiatori, le banche hanno retto la crisi finanziaria diversamente dai miliardari “furboni” che nascondono in paradisi fiscali. In riconoscenza, nella manovra è stata infilata l'imposta “punitiva” per famiglie e lavoratori a reddito medio-basso. L’imposta di bollo sul deposito titoli fino a 50 mila euro. Dagli attuali 34,20 euro annui, si passerà a 120 euro che tramuteranno in 150 euro nel 2013. Che culo! In sostanza una patrimoniale contro mano che favorisce, istituti con depositi vincolati come Conto Arancio – Che Banca (Mediolanum (vedi).
Ops “combinazione”: Mediolanum (vedi) ha come principali azionisti, la famiglia Doris (40,49%) ed il Gruppo Fininvest S.p.A. (35,97%). Il rincaro, incanalerà i piccoli risparmiatori verso conti di deposito, regalando, grazie a quattro-monti, ingordi guadagni a Doris e Berlusconi. L'uomo “dei monti” ha detto “sì!”
Uau, meno male che è stato ritirato il salva Fininvest.

A proposito di auto-blu e Brunetta (tenero Brunetta video)
Chicca meravigliosa del ministro Brunetta nel merito auto-blu.
Andrà a scemare il parco auto di grossa cilindrata sostituito gradualmente da società di servizio (all'orizzonte i soliti noti) che saranno pagate, (in nome della trasparenza e risparmio), per scarrozzare i politici. Diminuirà solo il parco auto e i soldi andranno ai privati. Che culo!
Nota: da sempre italiano supplisce ai costi di trasporto per il raggiungimento del posto di lavoro, (auto, benzina, assicurazione, bollo, bus, treno etc) per cui nessun datore di lavoro contempla copertura o rimborso.
E' certo che i signori (in quanto ricchi) sono forti economicamente e potrebbero colmare la spesa. Epilogando: la finta mossa conserva privilegi e costi della politica!

I reporter svizzeri e il ministro 
Grande delegazioni di giornalisti Elvetici alla conferenza stampa di ieri 6/7/11. Vistosa irritazione del ministro alle insistenti domande a proposito dell'incontro Roma Berna, annunciata dal senatur Bossi qualche giorno fa, che dovrebbe risolvere la questione ristorni-black-list. Visibilmente indispettito, ha bypassato le domande insistenti dei reporter svizzeri che cercavano conferma dell'annuncio sborone di Bossi: “Abbiamo telefonato a Tremonti, lo ha chiamato Maroni. E lui si è detto disponibile all'incontro. È giusto così, bisogna riallacciare i rapporti tra due popoli amici, che non devono affatto essere rovinati dalle beghe romane - degenerando in - Tremonti? Fa quello che diciamo noi – azzardando - via la Svizzera dalla black list”.

Il ministro non sembrava contento.

Lui il capro espiatorio
Povero quattro-monti, materasso e capro espiatorio (VEDI) di Pdl/Lega si trova a gestire due fronti voltagabbana.
Gli succede che, come nelle elementari, ad ogni guaio, alla domanda: “chi è stato?” scatta il coro: “Tremontiiiiiiii” e con l'indice teso “è colpa sua!”.
Però l'uomo del monte si fa in quattro e alla fine accontenta tutti. Complimenti quattro-monti!



OkNotizie Licenza Creative Commons
This opera is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 2.5 Italia License.

Nessun commento: