01 settembre 2011

Estorsione a Berlusconi. Arresto per Tarantino e consorte. Latitante Lavitola. Berlusconi sapeva che erano escort.

Giampaolo Tarantini
 Di Sabina Barca

ROMA - Custodia cautelare per Giampaolo Tarantini, 36 anni e la moglie Angela Devenuto di 34 anni. L'arresto è avvenuto all'alba di questa mattina nell'abitazione romana in prossimità della famosissima via Veneto. Gli inquirenti ritengono che il Tarantini abbia estorto 500 mila euro al presidente del consiglio Silvio Berlusconi per nascondere che il premier fosse a conoscenza del fatto che le ragazze portate dal Tarantini per le serate del premier fossero escort. Secondo l'inchiesta, la coppia Tarantini avrebbe estorto a Berlusconi somme ingenti e altri favori come mensilità in danaro, canoni di locazione per abitazione e anche alcune spese legali. Dalle indagini pare che Lavitola avrebbe operato, in sintonia con i coniugi baresi. Il fermo cautelare, richiesto dai pm H. John Woodcok, Francesco Curcio e Vincenzo Piscitelli e stata accolta dal gip Amelia Primavera. Arresto anche per il direttore del giornale Avanti, Valter Lavitola, al momento irreperibile e quindi latitante. Valter Lavitola era balzato alle cronache per le rivelazioni da lui avute nell'isola felice caraibica, sull'appartamento monegasco del presidente della camera G. Fini. Gli arresti sono la risultanza dell'inchiesta partita da Patrizia D'Addario e il giro di squillo da lei rivelato alla magistratura di Bari. I coniugi in giornata sono stati trasferiti a Napoli. Destinazione Poggioreale per Tarantini e carcere femminile di Pozzuoli per la moglie Devenuto. L'operazione mattutina in casa Tarantini e stata eseguita dalla Digos di Napoli in collaborazione con la Digos romana.







OkNotizie Licenza Creative Commons
This opera is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 2.5 Italia License.

Nessun commento: