17 ottobre 2011

VIDEO prova della spaccatura della Lega Nord. Congresso di Varese



Di Sabina Barca
VARESE - La lega, un partito che elegge per acclamazione stride con il concetto di democrazia.
Il rifiuto della platea segna un declino inevitabile.
U. Bossi ha perso, come il suo compagno d'avventura S. Berlusconi, il fascino.
La spaccatura profonda nel Carroccio è ormai innegabile. Il video lo prova.
Siamo al cambio di staffetta. È una questione di tempo. C'è un leader uscente e uno entrante: Roberto Maroni.
L'espressione basita del senatore mostra un uomo disabituato al dissenso, che non ha più nulla da dire e da fare.
Si stupisce e smarrito, non rispondere alle proteste.
Guarda verso il suo collaboratore e, con lo sguardo sconsolato, chiede aiuto.
Voto voto voto! Si vuole votare per eleggere. Si rifiutano le calate dall'alto.
Le nomine per acclamazione.
Ma se c'è protesta vuol dire che il cerchio magico di Umberto, non è più magico!
Già, pare che abbia perso i suoi poteri.
Nel Carroccio i due schieramenti, ormai si fronteggiano apertamente.
Travolti da un inesorabile destino
Legati da un inesorabile destino, mano nella mano, Berlusconi e Bossi si incamminano, tristemente verso il tramonto della carriera politica.
Entrambi legati da patti e comodi politici, chiuderanno malamente un percorso di scelte politiche e di gestione partitica, fallimentare. Quanto amaro in bocca lasceranno.
Qualcuno pensa: “peccato, se mollavano prima uscivano da trionfatori”.
Invece no! Resistono anche se non sanno più che fare. Ingordigia di potere?
Caparbi questi anziani baldanzosi.
Però la strana coppia, adesso non ha più scampo e volente o nolente, in qualche modo dovrà ripiegare per una buona uscita.
È tempo di turnazione nei partiti.
È tempo di cambiamenti.
È tempo di temi brevi, l'Italia non può aspettare ancora.




Licenza Creative Commons
Questo opera è distribuito con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 2.5 Italia.

Nessun commento: