30 gennaio 2012

Iincendio nel sito della Grande Stufa centrale a biomassa di Villa Guardia

VILLA GUARDIA - Oggi un incendio di natura sconosciuta ha interessato lo stoccaggio di legname della centrale a biomassa di Villa Guardia (CO).  Le prime fiamme sono state notate  intono alle 6 del mattino. Durante tutta la giornata, e gran parte della sera, i pompieri con una decina di mezzi, si sono adoperati per domare le fiamme e i focolai residui, interni alle cataste di tronchi alte diversi metri.
Considerando la nevicata recente, e le temperature rigide, è difficile ipotizzare un incendio spontaneo, però, il mondo è fatto di stranezze. Chissà.
Certo è che l'incendio riapre delle questioni che sembravano accantonate. Sicurezza, salute.
Durante lo spegnimento i pompieri hanno utilizzato gli idranti e le schiume sul legname. 
Cosa ne sarà di quella legna? Sarà bruciata nell'inceneritore? Sarà smaltita come rifiuto speciale? L'inceneritore è stato fermato? Quali procedure di sicurezza sono state attuate?
Un altro particolare preoccupante è la piattaforma ecologica. La piattaforma è esageratamente vicina alle enormi cataste di legno che nel tempo hanno saturato ogni spazio libero. Come è noto, l'isola ecologica, ammassa materiali di ogni genere (plastica, oli, vernici, ingombranti vari, vecchi elettrodomestici Tv etc). Cosa accadrebbe nel caso in cui un incendio coinvolgesse la piattaforma stessa? È stato considerato il rischio?






NOTA

Delle chiacchiere di paese c'è poco da fidarsi, quindi, ho pensato che nessuno meglio del Sindaco può rispondere.
Ecco signor Sindaco un paio di domande per lei.
  • l'incendio è di natura spontanea?
  • Se è sì, dobbiamo temere incendi nelle stagioni calde?
  • In quale misura l'impianto è protetto da intrusioni?
  • I legname spento dai pompieri con la schiuma, come sarà smaltito/eliminato?
  • Ad oggi, la ciminiera dell'impianto ha o non ha il sofisticato filtro per le polveri sottili?
  • L'Arpa ha rilasciato una delega che consente all'impianto di funzionare senza l'abbattimento dei fumi?
  • quali rischi corre la comunità nel caso in cui un incendio coinvolga la piattaforma ecologia che ammassa ogni tipo di rifiuto?
Sono sicura che in modo o nell'altro, le risposte arriveranno. L'unica speranza e che non siano troppo, come dire, intortate. :)

Sabina Barca
  1. Articolo correlato centrale a biomassa la bufala
  2. articolo correlato centrale a biomassa no grazie


Licenza Creative Commons
Questo opera è distribuito con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 2.5 Italia.

1 commento:

Anonimo ha detto...

_l'incendio è di natura spontanea?
_ no, è stato rilevato punto di innesco in specifico punto della zona stoccaggio


Se è sì, dobbiamo temere incendi nelle stagioni calde?
_No, in quanto l'unica possibilità di combustione spontanea sarebbe dovuta alle eventuali elevate temperature negli strati inferiori delle cataste di cippato, dovute in parte alla pressione da peso proprio del cippato e in parte ai processi naturali. Tale eventualità è eliminata riducendo gli accumuli e movimentando periodicamente il cippato. Peraltro tale possibilità è stata prevista in sede di progetto. Si rimanda in ogni caso per ulteriori approfondimenti all

_In quale misura l'impianto è protetto da intrusioni?
_ Impianto anti intrusione entrato in funzione a metà febbraio, coerentemente con quanto previsto nelle tempistiche di progetto.


_Il legname spento dai pompieri con la schiuma, come sarà smaltito/eliminato?
_Il legname non sarà bruciato (come ovvio che sia, visto che impregnato dio schiuma estinguente, circostanza che ne renderebbe appunto difficoltosa la combustione), e sarà smaltito secondo normativa al riguardo.

Ad oggi, la ciminiera dell'impianto ha o non ha il sofisticato filtro per le polveri sottili?
_dal momento dell'accensione della caldaia a biomassa l'impianto è fornito di ciclone e di filtro elettrostatico per la rimozione delle polveri. Lascio al lettore approfondimento tecnico riguardo la validità(certificata) di tale tecnologia.

_L'Arpa ha rilasciato una delega che consente all'impianto di funzionare senza l'abbattimento dei fumi?
-Rispondo a questa domanda sottolineando che la linea fumi prevede in serie la stazione di ciclonatura e di abbattimento polveri tramite filtro elettrostatico. Non vi sarebbe quindi la possibilità tecnica, oltre che eventualmente legislativa, di operare la centrale senza avere attiva la linea di abbattimento polveri.

quali rischi corre la comunità nel caso in cui un incendio coinvolga la piattaforma ecologia che ammassa ogni tipo di rifiuto?
_lo stesso rischio che la comunità corre in caso di incendio di ogni tipo di piattaforma ecologica, sito industriale o civile che incorra in incendio doloso.