25 marzo 2013

Bersani e “Via col vento”


Di Sabina Barca
Prossimamente sui nostri schermi...

Se la vita di Luigi Bersani fosse un film, sarebbe Via col vento.
Anzi, sarebbe proprio la protagonista Rossella O'Hara. E' un personaggio perfetto nella rappresentazione dell'ostinazione distruttiva di Bersani. In Tre ore di pellicola la sedicente ragazza insegue con caparbietà un amore impossibile per Ashley (tipo poco virile) che per la verità non sé la fila. Rossella imbroglia, mente, trama e distrugge il suo matrimonio. Con tenacia annienta ogni cosa che ostacola o si infrappone tra lei e Ashley.
Credo che la fine del film renda bene l'idea.
Le ultime battute in particolare.
Quel botta e risposta tra Rossella e il fantastico marito Rhett Butler (Clark Gable), ormai esasperato dalle follie di una moglie ambiziosa e caparbia.
Nell'ultimo minuto, dopo la flagellazione di 3 ore di storia assurda, affiora la similitudine con Bersani.
C'è una Rossella disperata che ammette i propri errori ad un marito che gli ha appena presentato il due di picche: “Rhett se te ne vai, che ne sarà di me? Che farò??
Lui bello tenebroso risponde: “francamente me ne infischio”.
Ecco, a breve ci sarà qualcuno che dirà la stessa cosa al sig. Luigi Bersani.
Lui come la bella Rossella, tra le lacrime: “non voglio perdere, non voglio!
Ci deve esser un modo per ricondurre tutto a me. Non posso pensarci ora. Se no divento pazzo. Ci penserò domani. Roma. A casa. A Casa mia. E troverò un modo per riconquistarla, Dopo tutto, domani, è un altro giorno”.

E tra lacrime e singhiozzi, appare THE END

Poveri noi...



P.S. non trovo il finale completo ...

Licenza Creative Commons
ripuliamoci by sabina barca is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License.
Based on a work at ripuliamoci.blogspot.it.
Permissions beyond the scope of this license may be available at http://ripuliamoci.blogspot.it/.

Nessun commento: